Già nell’ambito dell’esperienza interistituzionale sviluppata nell’ambito del progetto  Urban- Zenit (1997 al 2001) denominata Job Centre[1] e che ha poi dato luogo alla società vera e propria,  si è sperimentato  un modello di “gruppo  di ricerca attiva di lavoro” per supportare ed incrementare la dinamizzazione ed il successo della ricerca di lavoro delle persone in un contesto mutuale e collaborativo. La metodologia utilizzata nella gestione del Gruppo tiene in equilibrio una componente di orientamento professionale con una dimensione di formazione e messa in pratica di tecniche di ricerca di lavoro insieme ad una azione di auto aiuto. Si utilizza un dispositivo misto, in parte comportamentista (derivato dall’esperienza del Job Club inglese) relazionale ed  educativo .

Il modello di intervento è centrato sulla “forza” del gruppo e sul suo processo; il lavoro viene organizzato principalmente per supportare le persone nella ricerca di impiego, renderla dunque maggiormente organizzata e sistematica, ed incrementarne la “dinamicità “, in un clima solidale di reciproco aiuto (sostegno della motivazione individuale e del fronteggiamento delle difficoltà). Il sostegno reciproco, l’aumento del senso di autostima, la capacità di razionalizzazione e organizzazione dell’azione di ricerca sono gli strumenti per incrementare la dinamizzazione della ricerca del lavoro e focalizzarla verso opportunità coerenti e realistiche, aumentando, dunque, il livello dell’occupabilità delle persone.  Tale servizio è stato messo a punto con il contributo dell’ Università di Genova ed  ha dato luogo ad un libro[2] ponendo le basi  per successive utilizzazioni in contesti e su target diversi, come nel progetto sviluppato tra il 2002 ed il 2003  per la Regione Liguria con i disoccupati over 40, o nel 2005, nell’ambito di un  Cantiere per le Pari Opportunità con un modello  di GRAL messo a punto, in collaborazione con la Provincia di Genova,  su donne in disagio conclamato candidate dall’Ufficio Coordinamento Inserimenti Lavorativi del Comune di Genova. Tra il 2013 ed il 2014, in collaborazione con i comuni di Genova, Rapallo, S. Olcese e Serra Rico e su Incarico della Provincia di Genova, si sono realizzati 96 GRAL rivolti a giovani sotto i 35 anni. Anche i Laboratori di orienta[3]mento si svolgono esclusivamente in gruppo e forniscono strumenti e metodi per cercare lavoro.


[1] C. Oliva, M. Feola, E. Fravega, “Costruire un Job Centre”, Franco Angeli editore, 2001

[2] "Cercare lavoro in gruppo - i gruppi di ricerca attiva sperimentati presso il Job Centre di Genova", a cura di Andrea Sanguineti, Franco Angeli editore  2002

[3] C. Oliva, M. Feola, “Da oggi cerco lavoro”, Franco Angeli, 2001